Il Content Marketing secondo Cema Next

Un modo differente di raccontare aziende e brand

Con il passare degli anni, la scrittura è diventata un vero e proprio strumento di marketing. Creare contenuti di qualità, originali, oggi fa la differenza. Scopriamo insieme cosa significa fare Content Marketing (insieme a noi)!

Non ci piacciono le definizioni ma…

Fare Content Marketing significa creare contenuti per attrarre clienti verso il proprio sito o verso la propria attività, aumentando di conseguenza i contatti e generare fatturati, fidelizzando clienti. Gli approcci strategici e gli obiettivi di marketing possono in realtà essere diversi e variare da progetto a progetto: non c’è una regola fissa. Quel che è sicuro è che un lavoro sui contenuti deve tener conto di strategia, target, tone of voice. Così, l’oggetto della produzione possono essere documenti tecnici, white paper, oppure ancora articoli e post di blog, pubblicazioni sui social network, pillole video, ecc. Eh si, tra questi c’è anche l’arte di raccontare storie: ecco perché lavorare con il content significa soprattutto fare un buon storytelling, strutturando una strategia di comunicazione persuasiva basata su un racconto.

“Partire dall’ABC…”

L’importanza del contenuto. Non parliamo a vanvera!

Purtroppo, o per fortuna, è così: senza contenuti interessanti in grado di attirare l’attenzione del potenziale cliente, è difficile procedere lungo il percorso verso l’obiettivo finale. Qualunque esso sia. Per questo è importante elaborare prima di tutto la giusta strategia di contenuti: capire i macro-argomenti da trattare, a chi sono rivolti, analizzare le parole chiave da cavalcare, studiare un piano a lungo termine. È in questa fase che nascono le famose rubriche tematiche, la loro calendarizzazione e la loro diffusione cross-mediale. Creare un buon contenuto, canalizzarlo nel giusto modo (social, motori di ricerca, forum, blog, siti web) radunerà pubblico, che a sua volta ne genererà altro e così via. Il piano d’attacco ci permetterà di non parlare nel vuoto!

Per parlare, però, non contano solo le parole: oggi è diventato fondamentale accompagnare il contenuto a foto, video, a una grafica degna di nota. Entra in gioco, a questo punto, la cosiddetta content curation: i contenuti visivi che accompagnano la parte “testuale” e che aiutano a migliorare l’attenzione dell’utente e la percezione di qualità. Se il budget lo permette, quindi, via libera a video, GIF, foto e illustrazioni personalizzate!

“Catturare l’attenzione nel modo giusto.”

Trasparenza e informazione. Ci presentiamo per quello che siamo

Per noi, fare Content Marketing è anche sinonimo di trasparenza. Investire nelle persone e nei loro progetti e creare coinvolgimento: è questo che ci aiuta a presentare le imprese per quello che sono. Semplici e diretti nella comunicazione, daremo al nostro cliente ciò di cui ha bisogno per crescere, e all’utente ciò di cui necessita per trovare una risposta alle sue esigenze. A questo proposito, amiamo usare l’arma dei case study, perfetta per presentare al pubblico il know-how delle aziende nell’offrire soluzioni personalizzate alla platea di (futuri) clienti. Altre volte, ricorriamo agli articoli-pillola incentrati sul meccanismo “domanda-risposta” tanto caro ai forum di vecchia data. Qualsiasi sia la formula, lo scopo sotteso è quello di dare voce alle imprese e ai brand in base ai loro obiettivi, parlando “realmente” di problemi risolti, del loro modo di lavorare, di capacità, peculiarità e competenze.

“Dimostrarsi per ciò che si è, rappresenta l’arma vincente.”

La regola è sempre quella: differenziarsi

L’obiettivo trasversale a ogni strategia è sempre e solo quello di differenziarsi. Il primo passo è interrogarsi su chi è l’azienda, perché fa quello che ha scelto di fare, cosa si aspettano i clienti da quel dato prodotto e servizio, cosa ottengono acquistandolo, come migliora la loro vita. Le risposte saranno il punto di partenza per definire la strategia operativa. Una strategia che aiuterà a distinguersi dagli altri: ricorda che nessuno è come te!

Uno squalo in un mare di pesci. Ecco come amiamo sentirci tutti i giorni.