Protocollo HTTPS: perché il tuo sito dovrebbe averlo

Già dall’inizio del 2017 erano arrivati i primi segnali da parte di Google: il web deve diventare un luogo più sicuro. E come si infonde sicurezza sulla rete? Semplice: con un protocollo HTTPS. Da ottobre 2017 pare verrà fatto un passo ulteriore: infatti, tutti i siti che raccolgono dati sensibili e non sono dotati di protocollo HTTPS, saranno marchiati definitivamente come “non sicuri”.

L’avviso interesserà soprattutto le pagine contenenti moduli di raccolta dati o anche semplici login che rimangono ancorate al vecchio protocollo HTTP, o ancora tutte le pagine HTTP aperte in modalità di navigazione in incognito. Ma che cos’é, di preciso, il protocollo HTPPS, e perché è così importante?

Il Protocollo HTTPS.

HTTPS è un acronimo di Hypertext Transfer Protocol Secure. Come si legge dalle linee guida di Google, “è un protocollo per la comunicazione su Internet che protegge l’integrità e la riservatezza dei dati scambiati tra i computer e i siti”. Quando un utente visita un sito internet, si aspetta sempre che questa navigazione avvenga in totale sicurezza. In realtà, non è sempre così, ed è Google stesso a segnalarcelo. Non possedere un protocollo HTTPS, pertanto, comporta una mancanza di fiducia da parte degli utenti, che dopo essere stati allertati della lacuna di sicurezza in un sito, potrebbero persino pensare di abbandonarlo e di non proseguire la navigazione, nè tantomeno di cedere dati.

Protocollo HTTPS vuol dire Protezione.

Al centro di tutto, infatti, ruotano proprio i dati personali degli utenti e la loro tutela. Grazie all’HTTPS, questi possono essere salvaguardati per mezzo del protocollo TLS (Transport Layer Security) che fornisce ben tre livelli di protezione:

In primis, tutti i dati scambiati sono criptati e quindi risultano automaticamente protetti da intercettazioni. In questo modo, nessuno può tenere traccia o “registrare” le attività svolte su una pagina HTTPS, il che garantisce un’assoluta integrità nel passaggio di informazioni e dati, e qui siamo al secondo livello di protezione. Quanto al terzo, fondamentale punto, il protocollo garantisce sicurezza anche durante le operazioni di autenticazione, assicurando che, nelle attività di login, gli utenti stanno effettivamente comunicando con il sito web previsto.

Attuare un protocollo HTTPS è quindi fondamentale, in parte perché protegge realmente dai pericoli sopra descritti, ma soprattutto perché infonde fiducia negli utenti, che si sentiranno quindi tutelati e protetti, pronti a proseguire la navigazione e a continuare a fare “affari” con il tuo sito.

Vuoi passare anche tu ad un protocollo HTTPS?

Vuoi dotare anche tu il sito internet della tua attività con un Protocollo HTTPS? Non ti resta che chiamarci: risolveremo tutto noi 🙂