Antica Fiera di Portomaggiore

Il racconto del progetto

Un evento tradizionale che si ripete tutti gli anni a partire dal lontano 1424; un piccolo paese, Portomaggiore, capace di richiamare fino a 200.000 persone; un progetto per portare tutto questo online. Il nostro racconto di oggi inizia con al partecipazione a un bando, la selezione e l’avvio di un’avventura che ha messo letteralmente “in campo” tutte le nostre competenze per far vincere la sfida dal mondo digitale. Missione compiuta!

Il cliente

L’Antica Fiera di Portomaggiore è un’antica istituzione nel territorio ferrarese: un evento che, da più di cinque secoli, richiama migliaia di visitatori per celebrare tradizioni, cultura e divertimento. L’edizione 2018 si è svolta dal 14 al 17 settembre.

L’obiettivo

Una Fiera più “digital”

Lo scopo è stato fin da subito quello di dare nuovo valore alla Fiera e ai suoi sponsor. Come? Attraverso un piano di comunicazione integrata che investisse nei nuovi canali digitali, mantenendo allo stesso tempo gli strumenti tradizionali a supporto della fiera (giornalino, brochure, affissioni). Parallelamente a questo, ci siamo occupati della raccolta sponsor, studiando pacchetti di visibilità da declinare su tutti i nuovi mezzi di comunicazione a disposizione della manifestazione.

Sito internet

Antica… ma online!

Il sito internet è stato il primo passo: definiti i contenuti principali, il layout e la struttura del portale, siamo andati online già a luglio 2018, mostrando fin da subito il lato più giovane, moderno e attuale dell’Antica Fiera. Il nuovo portale online si compone inoltre di una sezione blog continuamente aggiornata con news, articoli e aggiornamenti, tutti condivisibili anche sulle piattaforme social. E a proposito di social network, l’Antica Fiera è stata dotata anche di un social stream dinamico, che ha iniziato (e continua) a pubblicare in diretta i contenuti postati sui profili ufficiali Instagram e Facebook della manifestazione.

Social, social e ancora social

Costruzione del piano editoriale

Dal 15 luglio, giornata ufficiale di partenza del piano editoriale, a martedì 18 settembre, i post pubblicati su Facebook sfiorano la quota di 190! Ma non è sulla quantità che la Fiera ha voluto investire, bensì sulla qualità: così, abbiamo studiato un piano di intervento che prevedeva l’aumento incrementale delle pubblicazioni, inaugurando diverse rubriche tematiche che si sono alternate lungo i due mesi. In attesa della Fiera, ad esempio, abbiamo recuperato alcune immagini dall’archivio fotografico, svelando l’Antica Fiera di una volta (fino agli anni ‘40!). In più, abbiamo fatto indagini storiche per raccontare quelle curiosità e quegli aneddoti che una manifestazione storica come la Fiera di Portomaggiore conta a volontà. Ovviamente, all’interno del piano editoriale hanno trovato posto anche gli sponsor, a cui sono state riservate uscite speciali che mettessero in luce la loro qualità di supporter all’evento. E instagram? Beh, in questo caso abbiamo inaugurato un profilo tutto nuovo, privilegiando contenuti fotografici e la modalità narrativa delle stories. Ma ne parleremo dopo!

Materiali tradizionali e ADV

Carta alla mano!

Una Fiera che si rispetti deve avviare una comunicazione capillare su tutto il territorio. E se questo è facile online, quando si passa al “campo” dell’offline la cosa si fa più seria. La nostra scelta è stata quella di destinare parte del budget all’acquisto di 5 pubblicazioni su quotidiani locali, per cominciare ad informare per tempo che l’Antica Fiera si sarebbe svecchiata un po’ con una nuova edizione “digital”. In più, in tempi più vicini alla manifestazione, abbiamo posizionato in luoghi strategici nella provincia di Ferrara alcune affissioni 6×3, per fare della sana attività di pubblicità a livello locale. Impossibile non citare poi la realizzazione della serigrafia con l’immagine ufficiale della Fiera (firmata dall’artista Andrea Amaducci), o la consegna del giornalino Guida Fiera, la brochure dedicata alle Prove dimostrative di lavorazione del terreno, la stampa dei biglietti delle tombole e della lotteria. Insomma: ok il mondo digital, ma anche w la stampa tradizionale!

In diretta per voi

Copertura Live dell’evento

Non poteva certo finire tutto il 13 di settembre. Scatenato l’hype, fatte partire le campagne sponsorizzate sui social, disposte le affissioni, come potevamo abbandonare la comunicazione dell’Antica Fiera? Così ci siamo cimentati nel racconto live dell’evento, a partire dalla conferenza stampa fino alle tombole, presidiando Facebook e Instagram e intasando i profili con le fantastiche stories, realizzate ad hoc da un endorsement d’eccezione (Carlo Piccinno) e condivise dai contributi degli affezionati utenti. Con i live e le dirette, almeno, ci siamo divertiti anche noi!

Alla fine della Fiera…

si raccolgono i risultati!

Una mole di lavoro significa anche una mole non indifferente di risultati. I canali social hanno confermato in fondo il successo dell’evento: Instagram, da zero, è passato in poco meno di 2 mesi a più di 1.000 follower. Su Facebook, poi, da 688 fan siamo passati a contarne 2406 (e, se la matematica non è un’opinione, questo vuol dire che la crescita è stata quasi pari al +350%). In termini di engagement, sia Facebook sia Instagram hanno dimostrato di saper coinvolgere fasce d’età e provenienze differenti, raccogliendo molti consensi e interazioni. Notevole anche il traffico sul sito: nei 4 giorni di fiera, più di 6.000 visitatori per un totale di quasi 8.500 sessioni! La soddisfazione più grande viene però dai complimenti sinceri che ci hanno riservato gli utenti, la Pro Loco di Portomaggiore e la Giunta Comunale: persone e compagni di viaggio che ci sentiamo di ringraziare per l’enorme possibilità concessa. Al prossimo anno!

Ti è piaciuto il nostro Case Study?

Non limitarti a guardare: fallo anche tu!
Contattaci ora per comunicare meglio insieme a noi

1 + 6 = ?